Commenti e racconti dei Pazienti: Occhio Secco e Blefarite

Questa pagina raccoglie l’esperienza personale con il dottor Carlo Orione di molti pazienti, visitati e curati nel corso degli anni per il problema della blefarite ed occhio secco.

Videotestimonianze































Da: F. M. <s…………………….@gmail.com>
Data: 10 dicembre 2020 13:47:41 CET
A: Carlo Orione <matteo.orione@me.com>
Oggetto: Ringraziamenti

Gentilissimo dottore, mi scuso in anticipo per l’email prolissa che le ho scritto, ma avevo paura che giorno 19 dicembre (giorno dell’appuntamento), non riesca a dirle tutto quello che le sto scrivendo per mancanza di tempo o emozione.

Volevo ringraziarla dal profondo del cuore per avermi seguita in maniera scrupolosa e con una dedizione rara, in questo bruttissimo percorso, che mi ha messo a dura prova sia fisicamente che psicologicamente.

Spesso i dottori dimenticano che davanti a loro c’e’ un paziente con mille dubbi e paure e che a causa di cio’ che sta vivendo, diventa una persona fragilissima che pende dalle labbra del suo medico per avere una speranza.

Lei mi ha sempre confortata, ha sempre avuto una parola buona di fiducia ed incoraggiamento , mi ha sempre spiegato le cose in maniera chiara e professionale togliendomi ogni volta tutti i dubbi senza mai spazientirsi.

Oltre che per il risultato medico raggiunto tanto sperato, le volevo esprimere la mia gratitudine per la grande umanita’ che ha dimostrato, dote molto rara oggi giorno. Spero tanto che lei la mantenga sempre, perche’ a volte l’empatia e’ piu’ importante della diagnosi stessa.

Ci vediamo giorno 19 per rifare i test anche se oggi sono molto felice perche’ sono ritornata alla mia vita.

Mi auguro che lei e suo padre non vi fermiate nella ricerca, per continuare a migliorare la vita delle persone che contraggono questa patologia molto sottovalutata, ma che rende la vita invivibile.

Grazie ai medici come voi che non si fermano mai,la vita migliora.

Grazie ancora di cuore.

Le auguro ogni bene

S. M. B.


Il giorno 8 apr 2020, alle ore 08:16, D. M. <dottm……………….@gmail.com> ha scritto:

buongiorno, dottore,

La volevo ringraziare, mio figlio sta bene (bambino dai capelli rossi non so se si ricorda).
qui a Bari avevo perso le speranze. non mi sono arreso e attraverso le mie ricerche ho trovato lei.
il 90% è guarito, manca il 10% vedo ancora dei capillari non infiammati ma gonfi, dilatati. ai lati degli occhi che partono da dietro. mentre la slera ha ritrovato il benessere.

la mia domanda e’ : perchè 4 ml acqua depurata e 1ml di sodio 0,9 ha funzionato, con pulizia attraverso blefarette baby?
cos ha o cosa aveva mio figlio?
il problema e’ che ho provato a non metterli acqua e dopo 5 mesi e’ ritornato. ho rifatto la procedura e l occhio e’ si e’ ripreso.
spero che a luglio potrò presto procedere ad una visita da lei.

dott. M…..


Da: E. K. <e……………..@icloud.com>
Oggetto: Cura blefarite
Data: 8 marzo 2020 21:33:40 CET
A: carlo.orione@orioneye.com

Buonasera Dr. Orione,
sono una sua paziente venuta da lei dalla Svizzera circa un anno fa per curare la blefarite. Tra poco meno di un mese termina la mia cura di 6 mesi di ciclosporina. Naturalmente in quest’anno sono avvenuti notevoli miglioramenti; Posso affermare di essere quasi del tutto guarita. Di giorno non metto mai gocce ormai da diversi mesi. Mi capita di percepire fastidi e secchezza nel corso della giornata, ma i disturbi sono lievi e temporanei. Mi è pure stato diagnosticato un lagoftalmo, motivo per cui dormo (a sere alterne) con Steri-Strip per tenere gli occhi chiusi. Mi sveglio tuttavia ogni giorno con gli occhi secchi, i quali ci impiegano un attimo a lubrificarsi. Oltretutto vedo tutt’ora all’attaccatura delle ciglia gonfiori giallastri, che in seguito a impacchi caldi e massaggi diminuiscono. Nulla di grave, semplicemente ho ancora sintomi di blefarite, motivo per cui volevo chiederle come si dovrebbe continuare ora per poter raggiungere la guarigione definitiva.

Cordialmente
E. K.




Da: S. K. <c.s.@gmail.com>
Oggetto: Re: E. K. 30.8.1998
Data: 20 maggio 2019 21:06:04 CEST
A: Carlo Orione <info@orioneye.com>

Egregio Dott. Orione,

desidero informarla sul decorso favorevole di mia figlia Eleonora.

Dopo il trattamento di luce pulsata e con la terapia da lei prescritta gli occhi di Eleonora stanno meglio e ciò malgrado il notevole impegno nello studio.

Negli ultimi giorni Eleonora utilizza non più di tre volte al giorno le gocce da lei prescritte ! Un notevole miglioramento se pensiamo che quando ci siamo recate da lei, doveva utilizzarle ogni ora !

Siamo molto felici e sollevati e speriamo che diventi la regola.

La terremo ancora aggiornato prima dell’appuntamento previsto a fine giugno.

Cordialmente,

S. K.


29.12.2018 – G. C. raccomanda Orione Oculistica:

“Il Dottore Orione e suo figlio Matteo sono stati la mia salvezza.. Mi hanno aiutata moltissimo nel problema della secchezza oculare e rossore cronico quando non sapevo ormai più che fare.. vorrei spendere inoltre alcune parole in merito al Dott.Matteo Orione: è lui che mi ha fatto la luce pulsata e ad ogni seduta si è sempre dimostrato molto umano, comprensivo e anche molto paziente nel rispondere a tutte le domande che venivano poste, cercando di fornirmi sempre una spiegazione esaustiva, aspetto che ormai tra i medici non è facile riscontrare. Quindi un grazie allo staff Orione , inclusa la segreteria Elisa!”


Da: “L. B.” <l………………………@gmail.com>
Oggetto: Luce pulsata con radiofrequenza
Data: 13 dicembre 2018 12:04:51 CET
A: <carlo.orione@orioneye.com>

Egr. Dott. Orione, dal momento che le ultime due sedute (di 4 totali) di luce pulsata con radiofrequenza mi hanno dato beneficio, vorrei sapere se posso continuare le sedute e con quale frequenza. Allego cartella.
Grazie e cordiali saluti
L. B.


Da: <f……………….@tiscali.it>
Oggetto: Buonasera DortI: occhio secco
Data: 20 luglio 2018 15:19:26 CEST
A: <carlo.orione@orioneye.com>

Buonasera,
novembre 2016 intervento lasik all ;
ho fatto con lei 4 o 5 sedute di luce pulsata , circa 12 mesi fa.
A seguito del trattamento ho avuto un enorme miglioramento ,
fino a praticamente non utilizzare più colliri / lacrime.
Da circa 2-3 settimane, forse a causa del caldo , ho l’occhio molto asciutto.
E’ il caso di fare nuovamente qualche ciclo di luce pulsata ?
Grazie.
F. T.


Da: Studio Legale <info@a……………..it>
Oggetto: Re: Impressioni stato occhi secchi, dopo trattamento con collirio alla ciclosporina
Data: 10 luglio 2018 17:31:35 CEST
A: “carlo.orione” <carlo.orione@orioneye.com>

Carissimo Dottore,

faccio seguito alla precedente corrispondenza, per rilevare quanto segue.

Ad oggi – dopo 4 mesi di utilizzo di collirio alla ciclosporina – la problematica iniziale si è ridotta, azzarderei, del 50%.

In alcuni ore del giorno continuo ad avvertire attriti nello scorrere delle palpebre sulle cornee, tuttavia vi sono momenti in cui mi accorgo che l’occhio stesso secerne spontaneamente ed in maniera copiosa lacrime.

Più fastidioso dell’attrito sopradescritto, ritengo tuttavia la sensazione di fotosensibilità e di difficoltà nel mettere a fuoco oggetti distanti. Tale sintomatologia la provo di frequente e la imputo ( forse sbagliandomi) all’utilizzo purtroppo continuativo dello smartphone.

A differenza di ciò che Lei aveva prescritto (collirio alla ciclosporina alla mattina, il collirio VisuXL per il giorno ed, infine, il collirio Thealoz Duo prima di dormire), nel corso dei mesi già trascorsi ho eliminato quest’ultimo prodotto, poichè mi sono convinto che sia preferibile non ” mischiare” troppi prodotti per lunghi periodi.

Mi corregga, per favore, dunque se sbaglio

Sono invece solito usare – quale “lavaggio” – una soluzione fisiologica sterile, varie volte al dì.

Del resto, specie alla fine della giornata, anche il collirio VisuXL (come quello alla ciclosporina) causa bruciore quando lo instillo.

Premesso tutto ciò, sto per finire il secondo flacone di ciclosporina galenica.

Vorrei sapere pertanto da Lei, se è necessario che ne ordini ancora dalla Farmacia lombarda.

In attesa di una Sua cortese risposta, La ringrazio per l’attenzione e saluto con viva cordialità.

A. P.


Da: <f………………..@hotmail.it>

Oggetto: Paziente , blefarite A. f.

Data: 16 maggio 2018 18:20:18 CEST

A: “carlo.orione@orioneye.com” <carlo.orione@orioneye.com>

Buona sera dottore,
sono una vostra paziente, ho curato da lei la mia blefarite con le sedute di luce pulsata, l’ultima, ovvero la quarta, l’ho effettuata a fine gennaio, ad oggi i mie occhi sono notevolmente migliorati, i miei fastidi di bruciore, prurito e di rossore intensi sono molto diminuiti, quasi eliminati, mi è rimasto il bordo palpebrale superiore sx ispessito e le ciglia continuano a cadere, mi chiedevo cosa potessi fare per quest’ultimo problema ?
Ed inoltre volevo sapere qualora si dovessero ripresentare tutti i sintomi cosa occorre fare?
Sinceramente ho un po’ di ansia , in quanto vivo con la paura che questo ^ benessere ^ potrebbe finire da un momento al altro, per tanto vorrei essere preparata.
La ringrazio.
Cordiali saluti.

F. A.


Da: f…………..91@hotmail.it

Oggetto: Aggiornamento situazione blefarite

Data: 25 giugno 2018 17:30:55 CEST

A: “carlo.orione@orioneye.com” <carlo.orione@orioneye.com>

Salve dottore, volevo aggiornala in merito la salute dei miei occhi,
ho fatto l’ultima seduta, ovvero la quarta, di luce pulsata il 19
gennaio 2018, nel complesso posso dire che la situazione è migliorata
moltissimo,
Di recente, adesso da circa tre settimana il mio occhio sx appare
nuovamente gonfio, la mia palpebra superiore ispessita, mi chiedevo se
si potesse fare qualcosa per farla tornare quantomeno più normale???
Inoltre noto che i miei occhi si stancano più facilmente rispetto
qualche mese fa!
Ho letto della terapia del Lipi Flow, mi saprebbe dire di cosa si
tratta, se migliora la situazione della blefarite ?? La ringrazio

A. F.


Da: v. p. <e………..@yahoo.it>

Oggetto: P…………… effetti collirio PRP

Data: 26 aprile 2018 10:56:06 CEST

A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>

Buongiorno Dott.Orione,
le scrivo per aggiornarla sul ciclo di terapia con collirio PRP (autologo) da Lei prescritto
Allo stato attuale sono in procinto del prelievo per la preparazione del 3° ciclo di collirio, quindi dopo i 15 gg per gli esiti degli esami avro’ collirio per 20 gg).
Effetti dei primi due cicli: gli occhi si sono sfiammati;
non uso piu’ la pomata prima di addormentarmi al massimo uso durante la notte instillo 2 gocce di Thealoz goccie se sento un po l’occhio secco;
Non mi sveglio piu con gli occhi irritati.(tranne forse in due occasioni);
durante il giorno uso, secondo prescrizione, il thealoz gel e non sento necessita’ di fare impacchi con acqua calda in quanto non mi danno fastidio
Quello che però noto ancora e che nonostante non sento irritazione, verso il pomeriggio/ sera con l’occhio sx vedo un po’ sfocato.
Quando mi trovo nel periodo di attesa dei risultati e quindi senza collirio, avverto qualche fastidio (bruciore e/o effetto sassolini negli occhi – episodi di irritazione sporadici)
In ospedale mi dicono che questo step di 3 cicli di collirio e’ quello minimo.
Volevo quindi sapere se dovevo venire in visita alla fine di questo step oppure farne un’altro e poi incontrarci.
In attesa di sue in merito la saluto cordialmente.

V. P.


Da: s…………………..@tiscali.it

Oggetto: Re: problema occhi

Data: 23 aprile 2018 14:23:36 CEST

A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>

Buongiorno Dott. Orione,
ho messo il Naaxia due volte al giorno per due mesi (una settimana in
più per la precisione) e devo dire che le cose sono andate
migliorando.
Lo sto ancora mettendo due volte al giorno e poi uso lacrime per
almeno altre due volte e gel la sera. Metto ancora, anche se meno, la
fisiologica.
I sintomi quali prurito agli occhi e bruciori che imputo alla rosacea
si manifestano molto meno ma non sono scomparsi del tutto. (con certi
alimenti e ora anche con il sole ritornano)
Devo terminare la cura o continuare?
Nel caso dovessi portarla a termine devo scalare il Naaxia ad una
volta al giorno prima di interrompere del tutto?
Ritiene che per la rosacea serva anche un collirio antibiotico?
La secchezza agli occhi è migliorata ma non scomparsa del tutto.
La ringrazio per la disponibilità e la saluto cordialmente

S. F.


Oggetto: Informazioni

Data: 19 aprile 2018 12:06:37 CEST

A: “carlo.orione” < carlo.orione@orioneye.com >

Rispondi a: ” e…………..@yahoo.it ”

Salve dottore

Desideravo informarla circa la mia situazione. Sabato dopo la luce
pulsata non ho avuto particolari effetti negativi grazie anche magari
all’abbassamento della potenza della luce pulsata, anzi sento gli
occhi più umidi. Tuttavia il destro mi dà ancora un po’ di problemi:
non so se è dovuto alla scarsa lacrimazione rispetto al sinistro
(esattamente la metà del sin nel test di schirmer) perché quando
faccio gli impacchi caldi sto meglio e anche la palpebra si sbianca
completamente. Sicuramente i dolori forti che avevo non li ho più ma,
comunque, ho sempre una sensazione strana nell’occhio
destro..soprattutto quando sto senza occhiali a camera umida
.Desideravo capire se secondo lei aumentando la lacrimazione con la
ciclosporina che mi ha suggerito ma non ho ancora preso (mi aveva
Infatti detto di vedere come andava con la seconda luce pulsata), la
sensazione che ho nell’occhio dx può migliorare. Inoltre la
ciclosporina può essere messa in un solo occhio oppure deve essere
messa in entrambi gli occhi?la ciclosporina, infatti, essendo un
immunosoppressore ho il terrore che l’occhio mi si infiammi e mi
ritorni la blefarite ma per aumentare la lacrimazione oltre alle gocce
artificiali e gli impacchi si può fare qualcosa? È vero che dobbiam
fare altre sedute di luce pulsata e magari con le prox il fastidio
sopportabile che ho magari passa del tutto però vorrei capire cosa
posso fare attualmente per migliorare il fastidio che sento…anche
perché di avere sempre questi occhiali a camera umida oltre ad essere
esteticamente indecente è anche un fastidio.

Ringraziando per l’attenzione e disponibilità attendo un suo cortese riscontro.

Cordialità,

E. M.


Da: E. H. < e………._979@yahoo.it >

Oggetto: Informazioni

Data: 16 aprile 2018 09:29:40 CEST

A: “carlo.orione” < carlo.orione@orioneye.com >

Salve dot.Orione,

Sabato 14/4 ci siam visti e ho fatto la 2 luce pulsata e questa volta
abbassando la potenza e facedo lo squeezing in maniera più dolce non
sto avendo alcun problema….anzi mi sento gli occhi molto più umidi e
non ho più forti dolori all’occhio dx. Non vorrei parlare troppo
fretta ma sembra che questa volta stia andando proprio bene.

Mi aveva ventilato la possibilità di valutare se usare la ciclosporina
ma visto che ora sembra andare bene non so sinceramente cosa fare.Cosa
mi consiglia? Mi sono dimenticata poi di dirle che soffro di
fibromialgia e quindi magari problemi agli occhi sono collegati anche
a questa patologia che mi è stata diagnosticata un mese fa da 2
reumatologi.

In attesa di riscontro Cordialmente la saluto.

E. M.


Da:c………………..@virgilio.it

Oggetto: Info

Data: 22 marzo 2018 14:02:00 CET

A: info@orioneye.com

Buongiorno dottore sono R. C. una sua paziente affetta da blefarite. Innanzitutto volevo ringraziarla perché con la sua cura ho notato un piccolo miglioramento, ho fatto solo una seduta di luce pulsata e ci rivedremo ad aprile. Volevo chiederle una info : dopo la luce pulsata la spremitura del bordo palpebrale avviene sia per quello superiore sia per quello inferiore? Perché il problema maggiore a vedermi è il bordo palpebrale superiore che risulta più inspessito e infiammato…e se si potrà risolvere questo problema nel tempo…la ringrazio molto a presto


Da: Studio Legale P. <info@avvocat…….it>

Oggetto: Impressioni stato occhi secchi, dopo trattamento con collirio alla ciclosporina

Data: 14 marzo 2018 17:52:42 CET

A: carlo.orione@orioneye.com

Carissimo Dott. Orione,

sono venuto al Suo Studio di Nizza Monferrato in data 26.01.2018, per cercare rimedio alla secchezza degli occhi che da mesi mi affligge.
In tale occasione – dopo avermi fatto fare vari test per tramite di Suo Figlio – mi ha prescritto il collirio alla ciclosporina alla mattina, il collirio VisuXL per il giorno ed, infine, il gel Thealoz prima di dormire.

Con la presente intendo informarLa sull’attuale stato degli occhi.
In linea di massima rilevo che il disagio sia diminuito. La sintomatologia si è un po’ attenuata, ma non di molto come invece auspicavo. Direi che soffro di meno, tuttavia la lacrimazione è rimasta inalterata (insufficiente).
Peraltro quando instillo il collirio alla ciclosporina avverto in maniera netta e persistente, bruciore.
Durante il resto della giornata, non posso fare a meno di utilizzare anche il collirio VisuXL, che reputo un prodotto valido.

Atteso che è trascorso solo circa un mese e mezzo da quando mi ha visitato, con la presente vorrei sapere se è opportuno che continui la terapia.
Ringraziandola cordialmente per la Sua gentilissima attenzione, Le mando i miei migliori saluti.


Da: P. A. <p………………..@gmail.com>

Oggetto: Aggiornamento situazione dopo Luce Pulsata

Data: 6 marzo 2018 11:15:26 CET

A: Carlo Orione <carlo.orione@orioneye.com>

Buongiorno Dottore,

sono P. A.

Le scrivo perché non sono ancora riuscito a fare la visita di controllo annuale, essendo purtroppo distante in questi mesi (Napoli). Credo di riuscire solo prima dell’estate.

Per questo, vorrei aggiornarla sulla situazione.

Da novembre a oggi la situazione mi sembra molto positiva. Nessun evento di arrossamento o rigonfiamenti delle palpebre. Direi quest’anno decisamente meglio degli altri inverni.

A seguito di nuova visita allergologica il dott. Molino (allego PDF) ha ipotizzato una chetatocongiuntivite vernal. Il collirio prescritto non l’ho preso.

Esclusa dopo analisi la sindrome di sindrome di Sjögren (allego analisi).

Da metà febbraio sto utilizzando Ketoftil, due volte al giorno. Continuerei con questo collirio, a meno di sue diverse indicazioni.

Essendoci a Napoli un’esposizione maggiore al sole, sono “curioso” di capire quanto possa incidere sullo stato degli occhi in primavera, rispetto al passato (abitavo a Pavia e poi Firenze).

La ringrazio anticipatamente per l’attenzione.

Cordiali saluti,

P. A.


Da: G. C. <giuliacardella89@gmail.com>

Oggetto: Luce pulsata

Data: 20 febbraio 2018 15:54:04 CET

A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>


Buon giorno dottore, prima di tornare da lei per una nuova seduta di luce pulsata la volevo informare che già dopo il primo trattamento ho notato un visibile miglioramento nei primi 10 giorni che è andato poi diminuendo nella seconda parte del mese, come da lei già preannunciato.
Ho prenotato una nuova seduta per venerdì 23, quindi ci vediamo tra pochi giorni.
Grazie mille e a presto
Cordiali saluti

G. C.


Da: I. M. <ida.merello@gmail.com>

Oggetto: Problema finita la cura

Data: 16 febbraio 2018 09:25:36 CET

A: carlo.orione@orioneye.com

Gent.mo Dott. Orione,

ho finito la cura standard per l’occhio secco da pochi giorni, con miglioramenti evidenti non nella lacrimazione, ma nella maggiore pulizia e luminosità del bianco dell’occhio. Ho continuato con il septavis a giorni alterni e il bagno caldo mattina e sera con garze.

Stamattina mi sono svegliata con le palpebre incollate per il muco, in parte già seccato, e gli occhi mi bruciano moltissimo.

Che cosa devo fare? Riprendere con l’Alfa flor intorno all’occhio dopo averlo sospeso? Dare un altro antibiotico nell’occhio?

Il nostro prossimo appuntamento è il 21: che cosa devo fare nel frattempo?

La ringrazio per l’attenzione e le porgo i miei saluti

I. M.


Da: A. F. <a………………@gmail.com>

Oggetto: Congiuntivite

Data: 5 gennaio 2018 13:07:42 CET

A: Carlo Orione <info@orioneye.com>

Gentile dottore ,sono stata da lei l’anno scorso per un problema di occhio secco procuratomi dalla Sjogren. Ho fatto quattro sedute di luce pulsata per una blefarite da lei curata anche con colliri.

L’ultima seduta l’ho fatta ad aprile e fino ad oggi è andato tutto bene ,mantengo con impacchi caldo umidi e le lacrime da lei prescritte di Relys mattino e sera.

Ma da circa due settimane la mattina comincio ad avere un po’ gli occhi leggermente appiccicati ho messo del cortivis due volte al giorno ed ho visto miglioramento, ma appena lo sospendo si ripresenta . Sarà inizio di congiuntivite? Visto la distanza (eolie) non mi è facile raggiungerla per un eventuale controllo. Le sarei grata di poter avere un suo parere in merito. Nelloccasione le porgo il mio Augurio di buon Anno

saluti F. A.


Il giorno 20 dic 2017, alle ore 10:13,s………………..@tiscali.it ha scritto:

Buongiorno Dottor Orione,
le scrivo in merito ad una cosa che mi sta succedendo negli ultimi giorni.
Premetto che ad ottobre ho fatto una visita allergologica in quanto mi si manifestavano alcuni sintomi dopo aver ingerito determinati alimenti: il medico mi ha diagnosticato un’intolleranza ai solfiti e ai cibi ricchi di conservanti in genere.
Le manifestazioni erano prurito e macchie in faccia tipo rosacea con chiazze anche attorno agli occhi. L’allergologo, vista la mia sensibilità ai farmaci (anche all’aspirina), non mi ha dato alcuna cura se non un’alimentazione mirata ad escludere gli alimenti ricchi di tali prodotti.
Negli ultimi giorni ho esagerato un po’ con l’alimentazione e mi sono tornate le macchie che mi causano rossore e prurito e a volte bruciore, sia sulla pelle delle guance che attorno occhi, soprattutto, come vede dalla foto allegata, all’occhio sx.
Ora, dopo un periodo in cui terminate le luci sono stata discretamente bene, mi è tornata la secchezza e i fastidi tipo prurito e bruciore, anche se gli occhi non mi sembrano particolarmente rossi: ormai sono 3 giorni e non mi è ancora passato.
La mia paura è quella di tornare indietro e perdere il risultato ottenuto.
Le chiedo: posso fare qualcosa per migliorare la sintomatologia agli occhi? Ovviamente devo eliminare i cibi incriminati e sto continuando con impacchi, fisiologica ed il collirio (alterno Lactoyal, Systane Idra, Thealoz Duo al max 3 o 4 volte al giorno, quando fino alla settimana scorsa mettevo il collirio 1 o 2 volte al giorno! e metto la pomata Vitan di notte): secondo Lei dovrei mettere qualcosa di più forte?
La ringrazio della disponibilità e colgo l’occasione per farLe gli auguri di Buona Natale e Buone feste.
S. F.

 


Il giorno 30 ott 2017, alle ore 13:06, R. Z. <r………..@gmail.com> ha scritto: Buongiorno dottore,
dopo un po’ di tempo dall’ultima visita le fornisco, come mi ha chiesto, le mie impressioni.
Mi sono rivolto a lei per un problema di occhio secco e blefarite che abbiamo provato a curare con quattro sedute di luce pulsata più una con il ‘nuovo protocollo’ IPLRF.
Se lato occhio secco la situazione è migliorata (prima utilizzavo in media 8 gocce di lacrime artificiali per occhio al giorno, ora almeno dimezzate) sia come mia sensazione sia perchè dimostrato dal test di Schirmer che mi ha fatto l’ultima volta, lato blefarite la situazione non è migliorata.
Alla luce di quanto sopra e dopo le sedute di luce pulsata fatte, mi consiglia una nuova visita da lei per provare altri approcci?
Grazie per la disponibilità
Cordiali saluti

R. Z.


 


Da: E. B.<e………………..94@icloud.com>
Oggetto: I: Cartella B. E.
Data: 22 agosto 2017 10:16:04 CEST
A: info@orioneye.com

Salve, dott. sono B. E., al riguardo la cura che sto facendo, l’ ultima vista visita che ho fatto mi è stato aggiunto il gel blefactive per un mese è migliorato tantissimo vorrei sapere se devo continuare con il blefactive. Per quanto riguarda la ciclosporina devo continuare con il 0,5% oppure aumentarla, perché nell’ultima visita c’era la probabilità di aumentare al 0,1%
Grazie in anticipo

°°°°°°°

Da: <d………………..@gmail.com>
Oggetto: Feedback su ultima seduta irpl – radiofrequenza
Data: 15 luglio 2017 17:44:27 CEST
A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>

Buon pomeriggio dott. Orione,

questa settimana i miei occhi sono stati bene !
Ho usato molto meno di frequente il collirio , vero è che il clima è stato piuttosto umido, ma nel complesso devo dire di essere stata decisamente bene. Non li ho sentiti secchi se non un pomeriggio in cui la giornata era decisamente secca, calda e ventosa.
Non riesco sinceramente a individuare per certo su quale occhio lei mi abbia fatto la radiofrequenza, potrei dire al dx, perchè il sx è messo peggio e quindi qualche fastidio a volte lo ho sentito, oppure al sx, portandomi a stare quindi meglio in linea generale.
Per come sono stata mi verrebbe da dire che me la ha fatta ad entrambi. :-))
Anche lato fotofobia le cose sono andate meglio.
Vorrei chiederle se ha cambiato anche protocollo durante la seduta, poichè mi è parso di sentire gli spot effettuati con più intensità e forse anche in punti diversi. .
Quindi, se per lei va bene, io sarei per ‘avanti tutta’ in questa direzione !!!
Grazie di tutto come sempre,
D. B.

PS: Ho sentito Alessandro, il ragazzo di Cagliari che è venuto alla visita di controllo questa settimana, e sta bene! HA recuperato pienamente sembra in modo definitivo! Che splendida notizia, lei è un mito di doc !!!!

°°°°°°°

9 maggio 2017
Buonasera Dottor Orione. Volevo aggiornarla sulla mia situazione personale, se posso. L’ultima volta che ci siamo sentiti, cioè qualche giorno dopo che sono venuto da lei a fare la quarta seduta di luce pulsata, le avevo detto che stavo ancora male soprattutto dopo aver esagerato con gli schermi (PC, TV, ecc…) e specie se li utilizzavo di sera. Lei mi aveva consigliato di utilizzare il Lotemax, ma dopo un paio di giorni sono stato meglio e quindi non lo neanche acquistato. Questa era la premessa per dirle che da quell’ultima volta che ci siamo sentiti sono migliorato sempre di più (magari la Luce Pulsata comincia ad avere il suo effetto). Non utilizzo più lacrime artificiali e ne colliri di nessun genere ormai da più di un mese. Mi è rimasta solo questa fotofobia da PC e schermi in generale, ma anche quella è migliorata. Ed è per questo che le volevo dire, che al fine di migliorarla ulteriormente o di farla scomparire del tutto, il giorno 23 Maggio quando verrò a fare la visita di controllo, potremmo discutere del fatto che se è necessario sono disposto a fare un’altra o anche altre 2 sedute ancora se necessario. Mi scuso se mi sono dilungato un pò. Saluti. G.G.

°°°°°°°

9 aprile 2017
Professionali !!Ho problemi di occhio secco,e nonostante la distanza (dalle isole Eolie),ho fatto una volta al mese quattro sedute di luce pulsata ,ottenendo il risultato tanto aspirato..
Spero solo di mantenerlo..
https://www.facebook.com/Orione-Oculistica-125228867522782/inbox/1410059789039677/?notif_t=page_review&notif_id=1491757097372369&selected_item_id=1410059789039677

A.F.

°°°°°°°

Buongiorno dott. Orione,
Il mio nome è G. f. e sono stato da lei lunedì della
settimana scorsa per un problema dì blefarite.
Oltre ad aver eseguito la luce pulsata, mi ha prescritto bassado per 30
gg., alfaflor 40 giorni a scalare, equilibrium e blefactive. I sintomi in
una settimana sono nettamente regrediti e di questo gliene sono veramente
grato.
La mia domanda è se fosse possibile ridurre i giorni dell’ antibiotico
bassado o è necessario assumerlo per tutti e 30 i giorni?
Grazie per l’attenzione.
Le porgo distinti saluti e ringrazio sia lei che suo figlio per la
professionalità e la gentilezza.
G.

°°°°°°°

Da: g………..v……………….@tiscali.it>
Oggetto: terapia oculare
Data: 15 marzo 2017 22:33:49 CET
A: <carlo.orione@orioneye.com>

Egr. Dott. Orione,
relativamente alla sua prescrizione del 4/01 u.s. di cui agli allegati 1 e 2 le segnalo che il prodotto galenico
è stato da me utilizzato 5-6 volte, ma il più delle volte avevo sensazione di dolore, altre volte di fastidio,
per cui ho interrotto la terapia quasi subito.
sto tuttavia constatando i benefici della sedute di luce p. a cui mi ero sottoposto presso di lei.
cortesemente voglia farmi sapere se lei ritiene di potermi sottoporre ad altre sedute di tale terapia; in tal caso
contatterei il suo Studio per appuntamento pro visita e/o seduta.
grazie dell’attenzione.

cordiali saluti.
g. v.
60019 senigallia

°°°°°°°

Da:  “C.S.” <c………………..i@studiolegale……………….eu>
Oggetto:  C. S. luce pulsata occhio secco
Data:  26 gennaio 2017 15:23:28 CET
A:  “‘Carlo Orione'” <carlo.orione@orioneye.com>

Gentilissimo Dott. Orione,
come promesso Le scrivo per descriverLe come mi sento in seguito al primo trattamento di luce pulsata fatto il 13 gennaio u.s.
I due giorni immediatamente successivi mi sono sentita del tutto normale, come non mi sentivo da tempo, cioè senza nemmeno più quel senso di “appiccicaticcio” agli occhi
che mi è residuato. La settimana che ne è seguita ho avuto giorni alterni, tra molto buoni a giorni con un po’ più di fastidio, con ciò intendendo una sensazione (da leggera a un po’ più intensa nei giorni peggiori o alla sera)  “di tirare” soprattutto all’angolo esterno degli occhi: in generale, comunque, ho avuto una situazione generale di migliorato benessere. Ci vediamo il 14 febbraio per la seconda seduta.
La ringrazio di cuore.
Saluti.
CS

°°°°°°°

Da: <db……….@gmail.com>
Oggetto: Re: Luce pulsata con nuovo protocollo 2a seduta + stato attuale occhi
Data: 18 ottobre 2016 15:06:47 CEST
A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>

Buongiorno dott. Orione,
volevo ringraziarla tantissimo per stamattina …
Grazie
le sono davvero molto grata … di tutto !
Mi sento molto fortunata ad essere seguita da lei !
Buon pomeriggio
D. B.

°°°°°°°

Da: <db………@gmail.com>
Oggetto: Re: Luce pulsata con nuovo protocollo 2a seduta + stato attuale occhi
Data: 29 ottobre 2016 18:30:11 CEST
A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>

Buonasera dott. Orione
i miei occhi stanno molto bene!!! Oggi ho sopportato anche molto meglio il tempo un poco più secco.
L’infiammazione con il cortivis è passata e il risultato della seduta di luce pulsata di stamattina si sta facendo sentire…
Ci tenevo a dirglielo !
Un grazie di cuore !! Anche a suo figlio !

Buon fine settimana
D. B.

°°°°°°°

Buongiorno Dottore,

sono P. A..

Le scrivo per aggiornarla sulla cura con ciclosporina iniziata il 01/09 e che mi ha prescritto per due mesi. In allegato le inoltro in pdf la mia cartella.

Innanzitutto gli occhi, terminato da tempo l’ultimo ciclo di Cortivis (dal 29/08 al 27/09), stanno rispondendo  bene. Nessun fenomeno allergico (persistente dal mese di febbraio a tutto agosto), nessun gonfiore delle palpebre. Sto provando ad eliminare alcuni cibi, per testare nei mesi prossimi, soprattutto in previsione del periodo primaverile, possibili legami con i fenomeni allergici.
Dal punto di vista della lacrimazione, ho buone sensazioni, quanto meno non sento i sintomi dell’occhio secco, come avveniva un anno fa.

Lei mi prospettava, dopo una valutazione dell’effetto della ciclosporina sulla lacrimazione, nuove sedute di luce pulsata.

Le chiedo quindi se è preferibile fissare un appuntamento per valutare appunto la situazione oppure fissare direttamente una seduta di luce pulsata. Probabilmente riuscirei ad essere nella zona dello studio il 3 novembre  e poi ad inizio di dicembre.
A meno di sue diverse indicazioni, il 31/10 concludo il ciclo di ciclosporina.

La ringrazio anticipatamente per l’attenzione.
Cordiali saluti,

P. A.

°°°°°°°

Il giorno 19 set 2016, alle ore 11:58, d. L. <k”””””’1111@hotmail.it> ha scritto:

buongiorno dottore,sono la figlia della sua paziente cinese c. m. y.,mia mamma ha fatto il ciclo completo che sono 4 del trattamenti con luce pulsata,la quarta e l’ultima l’ha fatta il 15 giugno sta bene e sta usando i colliri relyx monodose 4 volte al di alle 8-12-16-20 e optive fusion monodose al bisogno o dato che ha già fatto il ciclo completo 4 volte del trattamento con la luce pulsata può non usarli più i colliri o provare a non usarli e se ha fastidi continuare a usarli?
le mando un altra mail con tutti i suoi referti

la ringrazio
cordiali saluti

°°°°°°°

Da: g…………………99@gmail.com
Oggetto: Domanda per post trattamento occhio secco
Data: 5 settembre 2016 10:19:50 CEST
A: carlo.orione@orioneye.com

Salve dottore sono G. B., qualche mese fa ho fatto il trattamento con la luce pulsata per l’occhio secco. Poi sono venuto per un controllo perchè dopo un paio di mesi dalla fine del trattamento avevo ancora qualche problema soprattutto quando frequento locali con aria condizionata. Lei mi ha prescritto il Cortivis e 4 volte al giorno il Relys lacrime artificiali, ho completato la cura e sono ulteriormente migliorato e in quell’occasione mi parlò anche di un eventuale collirio da ordinare all’estero del costo di circa 30 euro per il mio problema che prima era evaporazione troppo veloce e se ora non ho capito male è rimasta solo la poca quantità di lacrimazione rispetto al normale. Può chiarirmi questa cosa riguardo a questo collirio? Grazie mille per la disponibilità, cordiali saluti

°°°°°°°

Da: <d………..@gmail.com>
Oggetto: Luce pulsata con nuovo protocollo
Data: 27 agosto 2016 09:28:29 CEST
A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>
Buongiorno dott. Orione
Volevo dirle semplicemente GRAZIE ! Ho sentito gli effetti del trattamento già ieri sera! Grazie di cuore , lei con la sua professionalità e competenza riesce sempre a ridonarmi il sorriso!!!!
Un grazie va ovviamente anche a suo figlio , professionale, bravissimo e molto paziente !
GRAZIE DAVVERO! A presto e buon lavoro!!!
D. B.

°°°°°°°

Da: C. B. <f…………@live.it>
Oggetto: Re: presentazione paziente b. c.
Data: 29 marzo 2016 17:01:14 CEST
A: Carlo Orione <carlo.orione@orioneye.com>

Carissimo dottor ORIONE.
Sono venuto martedi 22 marzo per effettuare la seconda seduta di luce pulsata x l’occhio secco.
Ho riscontrato un ulteriore beneficio…..non sento piu’ la neccessita’ di usare tanto il collirio.
Ci vediamo tra un mese per la terza trance…..
Chiedevo una conferma…….come mi aveva detto devo ricominciare il mese prossimo ad usare il collirio con la ciclosporina???? visto che ho ancora un flacone e mezzo?
La ringrazio gia’ d’ora e le auguro tante buone cose…..

°°°°°°°

04.02.2016
Da Facebook
C…. P……
Io sono in cura da lui molto bravo
Sono in cura x blefarite seborroica prima di lui ne ho girati parecchi ed è l’unico mi ha aiutato molto adesso è un periodo che sto abbastanza bene.

°°°°°°°

Da: G. L. <g………………………..77@gmail.com>
Oggetto: Gentile Dott.Orione
Data: 8 aprile 2016 10:39:04 CEST
A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>

Buon giorno Dottore Orione,
è stato un piacere aver fatto la sua conoscenza.
Ho iniziato subito il trattamento che mi ha prescritto per la blefarite con lo zitromax e alfaflor che brucia un bel po’.
Per la pulizia sto utilizzando le lenivia garze,in più collirio e integratori.
Appena rientrato lunedì,ho avvertito un miglioramento,credo dovuto alla luce pulsata,anche nei giorni successivi eccetto oggi che ho un po di fastidio dovuto forse al tempo.
Volevo chiedere a questo punto se era il caso di ripetere il trattamento la prossima settimana.
La ringrazio cordialmente

°°°°°

Da: C. B. <f…………….@live.it>
Oggetto: Re: presentazione paziente b. c.
Data: 14 marzo 2016 14:50:26 CET
A: Carlo Orione <carlo.orione@orioneye.com>

Buongiorno Dottor ORIONE.
Ci siamo visti martedi 10 marzo al suo studio a nizza dove ho fatto la vistita x gli occhi secchi e mi ha fatto fare una seduta con la luce pulsata.
Sono soddisfatto della luce pulsata……almeno mi sembra di avere meno bruciori agli occhi e quindi un uso minore delle lacrime artificiali.
Lei voleva appunto sapere come stavo dopo questa seduta.
Secondo la sua opinione cosa facciamo? mi fermo a quest’unica seduta e ci vediamo fra 4 mesi?

Cordiali saluti

°°°°°

Da: D. B. R. <d…………….@gmail.com>
Oggetto: Occhio secco e trattamento luce pulsata
Data: 8 marzo 2016 13:23:54 CET
A: orionecarlo@gmail.com

Buongiorno Dott. Orione,
sono una sua paziente , D. B. , in cura per l’occhio secco e la blefarite…
Dopo 2 mesi di ciclosporina sto ora effettuando il trattamento con la luce pulsata da lei propostomi. Al momento ho effettuato due sedute, la terza il prossimo 26 marzo, quando mi sottoporò anche alla visita di controllo.

Volevo ringraziarla di tutto cuore perchè i miei occhi sono rinati !!!! Certo, non sono come nuovi, ma sono rinati e sono rinata anche io !!!
Grazie davvero, volevo proprio dirglielo !!!
Sa, ho persino paura di risvegliarmi una mattina e ritrovarmi gli occhi come erano … tanto sono contenta. Sono proprio felice di essermi affidata a lei, so di essere in ottime mani. Lei è proprio un gran professionista.

Grazie
Un cordiale saluto,
D. B.

°°°°°

Da: “C S” <c…………@s……………eu>
Oggetto: inizio allergia
Data: 05 ottobre 2015 09:40:03 CEST
A: <carlo.orione@orioneye.com>
Buon giorno Dott. Orione.
Mi scuso, prima di tutto, per disturbarla via mail…ma la distanza è significativa e pensavo di fare il controllo verso fine mese, inizi novembre, cioè a significativa distanza dalla fine del trattamento con la ciclosporina, concluso il 12 settembre.
Sto molto, ma molto meglio e la ringrazio infinitamente.
Gli occhi sono sfiammati e iniziano a lubrificarsi: ormai uso soltanto Xailing ha, anche la sera, circa 6/7 volte al giorno, e posso lavorare piuttosto bene.
In questi giorni, però, mi sta tornando un raffreddore allergico (non so a che cosa, che mi viene in questo periodo dell’anno e non sempre) che mi fa prudere il naso, la gola e la parte interna degli occhi.
Il medico mi ha detto di prendere lo Zirtec, ne ho presi già un paio e sto un po’ meglio (non bene) , ma preferisco sapere da Lei se
devo prendere qualcosa di specifico, perché ho tanta paura di pregiudicare il risultato raggiunto con gli occhi.
La ringrazio e saluto caramente.
C S

°°°°°

Date: Mon, 28 Sep 2015 18:59:28 +0000

Gentilissimo Dottor Pascotto ,spero si ricordi di me e dei miei problemi legati all’occhio secco ed è per questo che già da tempo volevo scriverle per RINGRAZIARLA di avermi diagnosticato il problema di cui soffrivo e di avermi presentato il Dottor Orione e di conseguenza il LIPI FLOW che mi ha molto alleviato i problemi fastidiosi e dolorosi dovuti alla sindrome dell’occhio secco.Infatti a differenza di tanto scetticismo e disinformazione il sistema LIPI FLOW mi ha aiutato moltissimo ed anche se ovviamente non sono guarita completamente , i sintomi sono diminuiti molto e sto molto meglio dopo le due sedute fatte in questi anni e che ogni tanto continuerò a fare.Grazie 1000 e moltissimi saluti.

°°°°°

Da: s. g. <m………..@hotmail.it>
Oggetto: Lipi flow
Data: 28 settembre 2015 15:39:04 CEST
A: carlo.orione <orionecarlo@gmail.com>

Gentilissimo Dottor Orione,spero si ricordi di me.Era da tanto che volevo scriverle per ringraziarla di avermi fatto conoscere il Lipi Flow da cui ho tratto molti benefici,i miei occhi sono migliorati molto per quanto riguarda i sintomi dolorosi e fastidiosi legati alla sindrome dell’occhio secco ed anche se ovviamente non sono guarita completamente ne ho tratto parecchio benessere dopo le  sedute fatte con Lei con il Lipi Flow.Anche se molte persone non conoscono questa cura e ci sono tanti scettici e poca informazione, credo che si dovrebbe fare conoscere e diffondere di più l’esistenza di questa cura che riesce a risollevare da un incubo quotidiano le persone affette da occhio secco.Mi auguro che un giorno  ci si possa avvicinare più facilmente a questa cura.Tra un pò mi opererò di cataratta qui a Firenze dove vivo attualmente ma per quest’estate vorrei che Lei mi informasse quando farà la seduta di Lipi flow perchè mi interesserebbe ripeterla.GRAZIE 1000 e moltissimi saluti. G S

°°°°°

Da: t……..@msw.it
Oggetto: Re: grave occhio secco
Data: 23 agosto 2015 16:52:18 CEST
A: Carlo Orione <carlo.orione@orioneye.com>
Buonasera dott Orione
mi scuso se non mi sono più fatta sentire; il motivo è semplice; dopo alcuni giorni dalla mia ultima mail (4/4) ho iniziato a stare meglio, situazione alla quale quasi non credevo e di cui la devo ringraziare, il lipiflow ha migliorato e di molto il mio benessere oculare in questi ultimi 5 mesi.
Ora però da qualche giorno ho nuovamente fastidio, con sensazione forte di secchezza (gli occhi però non sono rossi) e non so se questa può essere una situazione transitoria (in questi mesi ho avuto qualche rara giornata non buona ma il giorno seguente stavo meglio) oppure se l’effetto del lipiflow è terminato ed occorre ripeterlo.
Le farò sapere nei prossimi giorni se miglioro, in caso contrario Le chiedo come possiamo intervenire.
Ringraziando per l’attenzione la saluto cordialmente.
p.s.: faccio impacchi caldo umidi tutte le mattine per 4/5 minuti
C

°°°°°

Da: “s.@libero.it” <s.@libero.it>
Oggetto: terapia occhio secco
Data: 08 agosto 2015 00:21:36 CEST
A: carlo.orione@orioneye.com

Salve dott. Orione,

dopo 40 giorni circa dall’inizio del secondo trattamento di ciclosporina, gli occhi sono migliorati.
Metto 8/10 gocce di xailin gel al giorno per occhio.

°°°°°

Da: “Avv. C. S.” <c……..@s….. .eu>
Oggetto: aggiornamento concordato
Data: 13 luglio 2015 09:58:21 CEST
A: “‘Carlo Orione'” <carlo.orione@orioneye.com>
Gent.mo Dott. Orione,
faccio seguito all’ultima visita del 15 giugno scorso, in cui mi ha sospeso la ciclosporina con l’accordo di aggiornarci dopo un mese per decidere se ripeterla.
Devo dire che sto benino e che non sono peggiorata in seguito alla sospensione della ciclosporina, anzi.
Gli occhi sono meno sensibili, ancora più sfiammati rispetto a quando mi ha visto e non ho più avuto una spiacevole sensazione che mi accompagnava frequentemente, cioè quella di avere propriamente un “dito poggiato sulla sclera”: sono ancora secchi, quello sì, anche se non direi che sono peggiorati. Uso quasi esclusivamente Xailing ha oppure (di quando in quando) Xiloial zero.
La sera sto un po’ peggio (anche se sono migliorata perché sono passata dallo stare peggio alle 20,00, alle 21/21,30 e piano piano allungo).
Avrei bisogno di qualcosa di più idratante per la notte perché lo Xailing notte, che uso, unge ma non idrata.
Forse può esserle utile sapere che passerò agosto al mare (Sardegna, quindi acqua pulita, ma ventosa).
Che facciamo?
Ripeto la ciclosporina?
oppure esiste un altro infiammatorio che potrei fare ad agosto?
Aspetto Sue.
Spero che stia bene.
La ringrazio infinitamente: quando sono venuta la prima volta da lei avevo gli occhi chiusi alle 14,00 del pomeriggio, il fuoco alle palpebre e non riuscivo a leggere più di tre righe di seguito; l’oculista fiorentino mi aveva detto che sarei rimasta così, che non avevo margine di miglioramento perché quello che potevo migliorare ero migliorata, che non poteva più aiutarmi e che me lo doveva dire, visto che non poteva dirmi bugie. A pensarci rabbrividisco.
Grazie ancora.
Saluti cordiali.
C. S.

°°°°°

Data: 28 aprile 2015 17:13:59 CEST
Da: s. t. <s.@yahoo.it>
Rispondi a: s. t. <s.@yahoo.it>
A: “carlo.orione@orioneye.com” <carlo.orione@orioneye.com>
Oggetto: sr M.E. da Campobasso

Gent. Dott. Carlo,
sono sr M.E. da Campobasso. Dopo aver eseguito da lei il Probing delle Ghiandole del Meibomio, 6 mesi fa, ho eseguito l’intervento di lipiflow il 20 marzo u.s. A distanza di un mese circa dall’intervento posso dire di avere avuto un ulteriore miglioramento:
su scala da 1 a 10:
-la vista adesso è 9 (non è più appannata, ma chiara);
-la “resistenza” all’aperto è 7, mentre se c’è vento oppure è caldo è 5 e ugualmente l’occhio si secca (sono ancora costretta ad indossare degli occhiali antivento);
-le palpebre si sono ulteriormente sgonfiate fino ad avere quasi il loro aspetto normale e, direi, abbastanza stabile;
-la cornea non è più arrossata così come la rima palpebrale (ciglia);
-è notevolmente diminuito il dolore e il bruciore.
Continuo ad eseguire ancora l’igiene palpebrale, ma ogni 3 gg. e mi trovo bene.
Ho dovuto cambiare le lacrime artificiali, perché iniziavano a bruciarmi: prima usavo LAKRISEK, adesso sto provando IRIDIUM A e sembra che va meglio.
Le volevo domandare 2 cose:
1.nei prossimi mesi ci potrebbe essere un ulteriore miglioramento (come è stato per il probing) oppure si può parlare di situazione già stabile?
2.Quando è opportuno ritornare a studio da lei per poter eseguire nuovamente l’esame con quel macchinario specifico per riuscire a stabilire se l’occhio adesso è irrorato oppure le ghiandole producono ancora una qualità insufficiente di liquido?
La ringrazio per la cortese attenzione e attendo una sua risposta.
Cordialmente,
sr M.E.

°°°°°

Da: “Avv. C. S.”
A: <carlo.orione@orioneye.com>
Oggetto: C. S.: effetti collaterali Lotemax
Data: 02 aprile 2015 09:36:44 CEST

Gentilissimo Dott. Orione,
sono C. S. e mi ha visitato per la prima volta il 20 marzo u.s. diagnosticandomi un’infiammazione cronica dovuta all’uso delle lenti ortocheratologiche (portate per 4 anni) e prescrivendomi Lotemax 2 gocce per 20 g., 1 goccia per 20 g. e 1 goccia di Lotemax diluito per altri 20 g. (eventualmente successivamente la ciclosporina).

Ho iniziato il trattamento il giorno dopo e devo dire che sto già sensibilmente meglio (le palpebre sono sgonfiate e non sono più doloranti). Gli occhi, tuttavia, si stanno seccando ogni giorno un pochino di più e al momento dell’istillazione hanno iniziato a bruciare un po’: volevo rassicurazione da Lei che si tratta di effetti collaterali normali della cura, da sopportare, o sapere se, invece, sia necessario anticipare la riduzione delle gocce.

Avrei, inoltre, piacere di fare un controllo con Lei e al fine di prendere un appuntamento in tempo utile vorrei sapere a quale step del trattamento ritiene opportuno vedermi (non si preoccupi della distanza…).

La ringrazio ancora di avermi aiutato.
Mi consenta di complimentarmi per la Sua competenza, organizzazione e gentilezza.
Le auguro di cuore una buona Pasqua.
C. S.

°°°°°

Data: 03 gennaio 2015 16:29:28 CET
Oggetto: Re: (INFO)(orioneye.com)
Da: M.V.
A: Carlo Orione <orionecarlo@gmail.com>

Buonasera egregio dott. re,
Le scrivo nuovamente per informarLa che ho in iziato la terapia a base di ciclosporina il 14 dicembre e proseguo fiducioso. Sono molto soddisfatto del risultato. Gli occhi non sono piu secchi, e nn ho quasi piu necessita delle lacrime artificiali per inumidirli.

Colgo l’occasione per augurare un felice e sereno 2015 a Lei e famiglia. Con cordialità, saluti
M. V.